Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Breganze

Provincia di Vicenza - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Ottobre  2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
             

Firma gemellaggio con Heves (1992)

logo Breganze    logo Heves

FIRMA DEL GEMELLAGGIO CON HEVES  (Ungheria)  Agosto 1992

Tutto ha avuto origine all’inizio degli anni novanta da un’amicizia tra il prof. Francesco Rizzotto, l’allora Sindaco di Heves Giorgio Eghedus e la sig.ra Agnese Laszlo. Quando il prof. Francesco Rizzotto si è trasferito a Breganze, ha proposto al Sindaco Antonio Brian di stringere un rapporto di amicizia con la cittadina ungherese. Tenuto conto che si trattava di un paese appartenente ad uno stato da poco affrancatosi dal dominio sovietico in seguito alla caduta del muro di Berlino, l’idea fu accolta con entusiasmo dall’Amministrazione Comunale.
L’argomento di interesse comune, tra le due comunità, è la coltivazione della vite, in particolare il Tocai originario della zona di Heves. Il Sindaco Antonio Brian, professore della scuola di agraria di Bassano del Grappa, ha organizzato un viaggio culturale con gli studenti per visitare i vitigni autoctoni. Da allora è iniziato un periodo di “fidanzamento” che, coinvolgendo i relativi  comuni, si è concluso l’anno successivo con la formalizzazione del gemellaggio.

Ancora una volta possiamo dire che il vino ha un forte potere aggregante anche tra i popoli! Le cerimonie ufficiali si sono svolte dal 15 al 18 Luglio 1992 a Breganze,  con la partecipazione delle autorità comunali e di una larga rappresentanza ungherese, ospitata dalle famiglie breganzesi. Dal 13 al 18 Agosto 1992 è stata ricambiata la visita ad Heves con una numerosa  partecipazione di cittadini breganzesi, circa 100 persone, alloggiati in strutture di accoglienza.
Le amicizie tra i cittadini si sono allargate anche alla città di Eger. Situata a circa 35 Km a nord di Heves, su una zona collinare, ricca di vigneti. Un altro vino tipico di questa zona è : Egri Bikavèr (sangue di toro). Questo nome deriva da una leggenda legata alla difesa del proprio territorio. “Gli abitanti della fortezza, offrirono all’invasore Turco una bevanda chiamata sangue di toro. I Turchi apprezzarono molto la bevanda, bevendone parecchia. Quando furono ubriachi, fu gioco facile per gli abitanti sconfiggere l’invasore e rigettarlo fuori dai confini.”

Alcuni cenni storici della città di Heves
Situata a circa 100 Km ad est di Budapest, Heves è stata capoluogo di un feudo così importante da attribuire il nome a tutta la provincia. Si trova in un punto d'incontro di importanti vie commerciali e strategiche alle porte della grande pianura (puszta) che dilaga verso l'Asia. La cittadina conta circa 12.000 abitanti, in gran parte dediti all'agricoltura e alla orticoltura (pomodoro e angurie). Heves ogni anno intorno al 20 agosto promuove il Festival dell'anguria, vera e propria rassegna di folklore autentico misto a tendenze artistico-musicali. Inoltre Heves offre opportunità di relax e di cure terapeutiche. L'acqua che sgorga a 42-44 gradi, non filtrata dal fango, è ricca di iodio e di altre sostanze con potere terapeutico. L'ambiente naturale circostante è ricco di selvaggina: lepri, pernici, fagiani, le curiose marmotte della putza e, naturalmente, le cicogne che sono di casa. 

 

SIGNATURE OF THE PARTNERSHIP WITH HEVES  (Hungary)  August 1992

The origins are back to the beginning of the Nineties due to a friendship among Francesco Rizzotto, the at that time Mayor of Heves Giorgio Eghedus and Mrs. Agnese Laszlo. When Francesco Rizzotto moved to Breganze, he proposed to the Mayor Antonio Brian a partnership with the Hungarian town. Since it was part of a Country which had just get  freed by the soviet dominion after the fall of the Berlin wall, the idea was welcomed with enthusiasm by the municipal administration.  The common interest of the two communities is the cultivation of vines, especially Tocai which have its origin in the area of Heves. Mayor Antonio Brian, teacher at the Agricultural College in Bassano del Grappa, organized a cultural trip with his students to visit the native vineyards. With this visit a sort of “engagement” began which completed the year after with the formalization of the partnership.  The official celebration took place in Breganze from the 15th to the 18th July 1992. The Hungarian delegation was composed of the municipal authorities and many common people hosted at Breganze’s families. From August 13th to August 18th about 100 persons from Breganze returned the visit to Heves and were accommodated in lodges. Once more we can say that wine has a strong aggregating power among people! The friendship was enlarged to the town of Eger, located 35 km north in a hilly area, rich of vineyards. Another typical wine of this area is Egri Bikavèr (bull blood). The name derives from a legend for the defence of the territory. “The inhabitants of the fortress offered the Turkish invaders a drink called bull blood. The Turks loved the drink and drank a lot. When they became drunk, the inhabitants easily overcome the invaders and rejected them out of their borders”.

Heves historical background
About 100 Km east of Budapest, Heves was the chief town of such an big feud to give the name to the whole area. The urban core of the village became the meeting point of important commercial and strategic roads since it was located at the beginning of a big plain (puszta) to Asia. The towns has ca. 12.000 inhabitants, most of them working in agriculture and horticulture (tomatoes and watermelons). Around the 20th of August of each year Heves promotes the Watermelon festival, an authentic folk exhibition mixed with modern musical trends (called Dinny Festival). As many other townd in Hungary Heves offers opportunity of relax and therapies. Its water flows at 42-44 degrees, is not filtered by mud, is rich of iodine and of many other substances with therapeutic power. The natural surroundings is characterized by the big plain and is rich of game: hares, pheasants, the curious marmots of puszta and, obviously, the storks which are old friends of the area.

 


Accoglienza in Municipio a Heves

 


Cerimonia ufficiale a Heves

 


Giovanissime majorettes a Heves

P.zza G. Mazzini 49
P.Iva IT 00254180243
info@comune.breganze.vi.it PEC: breganze.vi@cert.ip-veneto.net